Impariamo a volerci bene.

un’alimentazione sana ed equilibrata, composta di alimenti genuini e poco raffinati, è alla base del benessere fisico ma anche psichico: alcuni cibi, infatti, sono considerati dannosi per il cervello e a lungo andare possono portare a un calo della memoria o a un decremento della sua elasticità con rischio di demenza. Tra gli alimenti ritenuti nemici numeri 1 del cervello quelli troppo zuccherati o i cibi pronti. 

Tra i nemici della salute del cervello troviamo le bibite zuccherate: aumentano il rischio Alzheimer. Le farine bianche e i carboidrati raffinati diminuiscono alcune funzioni legate alla memoria: l’ippocampo si infiamma di più. Anche i cibi pronti e preconfezionati , a causa di conservanti e idrogenati, fanno alzare il rischio di Alzheimer. No all’uso dell’aspartame: questo dolcificante artificiale inibisce l’area del cervello che regola le emozioni. Il nemico peggiore del cervello è l’alcol: abusarne porta alla riduzione del volume e alla perdita di neurotrasmettitori.

Pensiamo che l’articolo pubblicato da il messaggero sia molto importante, ma aggiungeremo che la salute viene SI mangiando ma anche dai prodotti chimici che vengono utilizzati sulla frutta, sugli ortaggi, dagli estrogeni usati per gli animali, dall’inquinamento delle falde acquifere e molto altro. Riflettiamo soprattutto su questo.