Il Consiglio ha adottato oggi una serie di conclusioni sulla strategia ” dal campo alla tavola “, sostenendo l’obiettivo di sviluppare un sistema alimentare europeo sostenibile , dalla produzione al consumo. Le conclusioni implicano un duplice messaggio politico da parte degli Stati membri: garantire cibo sufficiente ed economico contribuendo al contempo alla neutralità climatica dell’UE entro il 2050 e garantendo un reddito equo e un forte sostegno ai produttori primari .

Julia Klöckner, ministro federale tedesco per l'alimentazione e l'agricoltura

La decisione unanime raggiunta è un segnale cruciale e un chiaro impegno per un settore agroalimentare sostenibile ed economicamente sostenibile. Per la prima volta, l’intero sistema alimentare viene preso in considerazione nel suo insieme, dai produttori ai consumatori. È un solido punto di partenza e non vediamo l’ora di lavorare insieme nei prossimi anni verso un sistema alimentare veramente sostenibile ed equo in Europa e oltre.Julia Klöckner, ministro federale tedesco per l’alimentazione e l’agricoltura

Attraverso le conclusioni, il Consiglio chiede che valutazioni d’impatto ex ante scientificamente valide costituiscano la base delle proposte legislative dell’UE nell’ambito della strategia “dal campo alla tavola”. Invita inoltre a continuare a promuovere l’uso prudente e responsabile di pesticidi, antimicrobici e fertilizzanti al fine di produrre cibo in modo sostenibile e allo stesso tempo sostenere l’ambiente. Inoltre, i ministri chiedono parità di condizioni su mercati agroalimentari competitivi e compatibilità con le regole dell’OMC.

Nelle conclusioni, gli Stati membri riconoscono che il cibo europeo è già uno standard globale per la sicurezza, il valore nutritivo e l’alta qualità e, quindi, riconoscono l’importanza di promuovere la sostenibilità dei sistemi alimentari a livello globale . Ciò comporterebbe impegni più ambiziosi da parte dei paesi terzi in materia di protezione ambientale, uso di pesticidi e antimicrobici, salute degli animali e altro ancora.

sfondo

La Commissione ha presentato la strategia dalla fattoria alla tavola nel maggio 2020, sottolineando che è parte integrante del Green Deal europeo che si prefigge l’obiettivo di un “sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente”. La transizione a questo nuovo sistema alimentare sarà sostenuta dalla riforma della PAC.

I ministri hanno già ribadito l’importanza di includere gli obiettivi e i traguardi della strategia nei futuri piani strategici nazionali della PAC attraverso raccomandazioni specifiche per paese. La Commissione ha confermato che le raccomandazioni non sono giuridicamente vincolanti e che terrà conto della loro attuazione al momento di approvare ogni piano strategico nazionale.